Archie e il resto della banda torneranno negli anni ’50 per la loro ultima stagione.

Betty Cooper, Archie Andrew e Veronica Lodge a Riverdale

La serie ispirata ad Archie Comics Riverdale sta per concludersi con la sua prossima settima stagione , ma come è spesso accaduto con la serie che piega il genere, di certo non sta facendo le cose secondo il libro.

La settima stagione di Riverdale sarà ambientata negli anni ’50, dopo che l’intera città è stata in qualche modo trasportata lì alla fine della sesta stagione. Ora, è stato rivelato come parte dell’anteprima televisiva del 2023 di Entertainment Weekly , che Archie, Veronica e gli altri della banda tornerà al liceo nei nuovi episodi e che Jughead sarà l’unico del gruppo a ricordare le loro vite precedenti.

Lo showrunner Roberto Aguirre-Sacasa ha rivelato alla pubblicazione: “Questa presunzione per la settima stagione sembra sia molto inaspettata che completamente inevitabile. Grazie a Dio gli anni ’50 sono stati pazzi quanto loro, perché è stato così divertente essere in quel mondo”.

Entertainment Weekly ha anche pubblicato una serie di immagini della nuova stagione, incluso lo sguardo di seguito di Vanessa Morgan nei panni di Toni Topaz, Madelaine Petsch nei panni di Cheryl Blossom, Lili Reinhart nei panni di Betty Cooper e Camila Mendes nei panni di Veronica Lodge nei loro nuovi look anni ’50.

Primo sguardo alla settima stagione di Riverdale
Bettina Strauss/The CW, Bettina Strauss/The CW , stagione 7 di Riverdale 

Aguirre-Sacasa ha anche rivelato che elementi dei retroscena e delle personalità del personaggio saranno cambiati, con Veronica che diventerà una californiana piuttosto che una newyorkese, Archie che diventerà “molto più innocente” di quanto non sia stato precedentemente descritto e Fangs che diventerà un “greaser rocker”.

Nel frattempo, Aguirre-Sacasa ha affermato che la nuova presunzione per questa stagione ha permesso allo spettacolo di “tornare alle origini” nelle sue relazioni, con la nuova stagione che mostra “i ragazzi delle superiori che scoprono se stessi, i ragazzi che hanno le loro prime volte”.

Tuttavia, ha anche detto che “qualcosa di molto, molto oscuro accade alla fine dell’episodio 2”. Quando è stato chiesto se questo significasse un nuovo cattivo, Aguirre-Sacasa ha detto: “Si tratta più dei nostri personaggi che trovano la loro strada nelle realtà oscure e costrittive degli anni ’50, cercando di scoprire se stessi in un mondo davvero repressivo, conformista, omofobo e razzista. .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO
error: Contenuto Protetto!