Il produttore di Break Point James Gay-Rees porta RadioTimes.com dietro le quinte della prima stagione.

Punto di rottura

“Sono bestie diverse, quasi interamente.” Formula 1: il produttore di Drive to Survive James Gay-Rees potrebbe essere l’uomo più popolare del pianeta tra i funzionari sportivi in ​​questo momento.

Il successo dilagante e travolgente del documentario Netflix di grande successo – che si sta preparando per una quinta stagione a febbraio – ha portato a un’esplosione di interesse per lo sport e una lista di cose da fare sempre crescente per Gay-Rees.

Break Point è la sua prossima avventura, con il mondo del tennis prossimo a ricevere il trattamento F1:DTS, anche se rimane irremovibile sul fatto che i due spettacoli siano uniti solo da due fili: “Questi programmi… sono davvero difficili da realizzare!

“So che hanno un formato simile, ma è qui che finisce la somiglianza”.

In un’intervista esclusiva con RadioTimes.com , Gay-Rees ha spiegato il processo di creazione dello spettacolo, le maggiori sfide e la necessità di essere nel posto giusto al momento giusto.

Gay-Rees ha dichiarato: “È difficile essere specifici [con paragoni con Drive to Survive] perché sono sport così diversi con paesaggi così diversi.

“Con Drive to Survive, ne stavo giusto parlando con Netflix prima: è un distretto autonomo. Sai esattamente quale sarà la forma settimana dopo settimana, esattamente dove sarà ogni personaggio – letteralmente dove staranno in piedi ed è uno sport di squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO
error: Contenuto Protetto!