Milita una minoranza che ha sempre prediletto Futurama a I Simpson, e che ha esultato quando, poco più di un anno fa, è stato diffuso l’annuncio di una sua (ennesima) resurrezione. Il cartone ipercitazionista creato da Matt Groening, già ideatore degli inaffondabili omini gialli, è dal 24 luglio su Disney+ con il primo (di dieci) episodio della prima metà della nuova stagione (la seconda tranche, causa sciopero degli sceneggiatori, a data da destinarsi). Contraddistinta da uno dei casi più estenuanti di cancellazioni e riesumazioni, Futurama riparte – a distanza di ventiquattro anni dal suo esordio e da dieci dall’ultima annata – esattamente da dove l’avevamo lasciata, grazie a un semplice espediente narrativo che trasporta Fry & Co dieci anni nel (loro) futuro. Il cartone, nel 2013, si era concluso infatti dopo che il fattorino e l’amata Leela avevano trascorso la vita insieme mentre il tempo per tutti gli altri si era congelato. La nuova stagione riprende un attimo dopo, riavviando sia il tempo nella New York del XXXI secolo che lo show.

Futurama ti abbiamo aspettato per 10 anni e finalmente sei tornato

Lo show è quello che gli spettatori originali si aspettavano e auspicavano: una sequenza di avventure nonsense, battute sarcastiche, citazioni SF, efferata nostalgia e l’abituale critica alle assurdità del presente trasposte mille anni nel futuro. Futurama non è un cartone animato pensato per il nuovo pubblico, ma il solido ritorno di un classico dedicato al proprio fandom. Ciascuna puntata è corredata dalla presenza – accanto al folto gruppetto di svitati che compongono il team di fattorini intergalattici del Planet Express – dei personaggi secondari più popolari che si sono avvicendati nel corso di dieci stagioni. Tra le vecchie conoscenze spiccano il pavido alieno Kif, il famelico Mordicchio, l’avida Mamma, i diabolici robot Calculon e Babbo Natale, e molti altri.

Vuoi altro su Newserietv? Abbonati Ora!

Che cosa otterrai con NewserieTV+?

 [maxbutton id=”1″]

Con NewserieTV+ avrai contenuti esclusivi , approvazione dei tuoi articoli in poco tempo.

Futurama ti abbiamo aspettato per 10 anni e finalmente sei tornato
Futurama ti abbiamo aspettato per 10 anni e finalmente sei tornato

A dimostrarlo, anche il team dello show: invariato il cast dei doppiatori, di ritorno i produttori veterani; i primi due episodi sono stati scritti da Patric Verrone ed Eric Horsted, due degli autori più prolifici delle prime stagioni. Con una puntata iper referenziale e metanarrativa che esplora l’espansione infinita della produzione televisiva e delle offerte di streaming odierna (l’episodio intitolato The Impossible Stream, incentrato su un Fry deciso a sorbirsi in binge tredicimila episodi della soap robotica Tutti i miei circuiti) gli autori sembrano quasi autosabotarsi: è il racconto più debole dei sei messi a disposizione della critica, un copione di servizio concepito per fare il punto della situazione sulle produzioni seriali dell’ultimo decennio e sulla stessa Futurama dai toni provocatori (in modi molto simili a come I Simpson prendeva in giro il canale che le ha dato i natali, Fox).

Futurama ti abbiamo aspettato per 10 anni e finalmente sei tornato

Dalla première in poi lo show recupera i registri e i toni irriverenti, demenziali e al contempo pungenti di un tempo, esplorando relazioni e dinamiche familiari vecchie e nuove, rigurgitando trame riconoscibili, esplorando teorie scientifiche astruse, affrontando viaggi nel tempo in luoghi (s)conosciuti. Spicca una delirante e cruenta puntata di Natale, in stile Una notte violenta e silenziosa, la quale va (in)volontariamente a creare un curioso legame con la seconda stagione di The Bear che vedremo, sempre su Disney+ e sempre prodotta da Hulu, dal 16 agosto – anch’essa provvista di una storia natalizia. Guardacaso, due dei migliori ritorno dell’anno.

Fonte: Wired

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock
error: Contenuto Protetto!